Metodologie di lavoro

La metodologia educativa si fonda su due dimensioni:

  • LA QUOTIDIANITÀ intesa come luogo della “normalità” delle relazioni interpersonali ed affettive, del coinvolgimento delle persone accolte nella vita comune, dell’accoglienza reciproca nelle piccole vicende di ogni giorno e dell’educazione all’essenzialità nell’uso delle cose. La vita quotidiana è organizzata tenendo conto del tempo, dello spazio, del clima familiare, della routine e delle regole.

  • IL TERRITORIO inteso come luogo del “noi”, sistema di relazioni aperte oltre la “comunità d’accoglienza”; il lavoro si articola con le agenzie sanitarie ed educative formali ed informali presenti nel territorio.